Per accedere alla scheda di presentazione di ogni partner, clicca sulla bandierina corrispondente sulla cartina.

Partner

Il consorzio InnoVine è composto da 27 partner e riunisce le competenze di oltre 100 ricercatori o produttori specializzati nel campo della vitivinicoltura. I partner provengono da 7 paesi europei, dove è concentrata gran parte della superficie vitate europea con condizioni contrastanti a livello ambientale, economico e sociale.

I team partecipanti coprono un’ampia serie di discipline scientifiche nel campo della viticoltura (per es. genetica e selezione della vite, fisiologia, ecologia, epidemiologia, patologia) e presentano competenze tecniche in statistica, fenotipizzazione, database, modellizzazione, DSS e sviluppo di dispositivi di monitoraggio. I partenariati sono, all’incirca, metà pubblici e metà privati, incluse PMI, una grande azienda vinicola e un vivaio cooperativo.



Contatto



Mrs Sarolta Hoffmann
Research Institute for Viticulture and Enology (PTE)
7634 Pécs, Pazmany P.u.4
Ungheria
Tel. +36 308 467 556
Sito: english.pte.hu

Research Institute for Viticulture and Enology (PTE)

Competenze

I principali poli di competenze dell’Istituto di ricerca per la viticoltura e l’enologia PTE (RIVE) sono :

  1. conservazione del germoplasma in una banca genetica con oltre 1600 accessioni
  2. selezione clonale di 16 cultivar autoctone, per la maggior parte ungheresi
  3. misure fisiologiche per selezionare cultivar che si adattino meglio al cambiamento climatico
  4. valutazione del germoplasma per individuare nuove fonti di resistenza a vari agenti patogeni

E’ stata inserita nella selezione una fonte di resistenza all’oidio di Vitis vinifera con resistenza monogenica. Attualmente, in programmi di selezione per cultivar di alta qualità con resistenze multiple durevoli, si stanno usando tre geni monogenici con resistenza all’oidio e tre geni monogenici con resistenza alla peronospora.

Ruolo

Sarà fatto uno screening su un’ampia scelta di materiale promettente (cultivar di Vitis vinifera, ibridi di Vitis interspecifici) per la resistenza al marciume nero. Saranno selezionati donatori per l’allevamento vegetale resistente al marciume nero. Tale lavoro sarà svolto nell’ambito del WP3.

Responsabili partecipanti


Il Dott. Pál Kozma (CSc) è tecnico viticolo e selezionatore di viti con trent’anni di esperienza nella selezione di viti resistenti. Possiede approfondite conoscenze nel campo delle fonti di resistenza della vite, ha individuato la resistenza all’Agrobacterium della Vitis amurensis, ha descritto la resistenza monogenica di alto livello all’oidio in Vitis vinifera cultivar Kishmish vatkana, ha ottenuto eccellenti risultati nella piramidazione dei geni resistenti ad altri agenti patogeni.


La Dott.ssa Sarolta Hoffmann (PhD) sta lavorando alla valutazione dei fonti di resistenza all’oidio e alla peronospora, e alla selezione vegetale di resistenze contro tali agenti patogeni. E’ molto esperta nel campo della mappatura genetica e della selezione assistita da marcatori molecolari (MAS).


Il Dott. Kalman Zoltan Vaczy (PhD) è ricercatore con esperienza decennale nell’ambito della microbiologia fungina, genetica, genetica delle popolazioni e biologia della resistenza ai fungicidi.

Risorse materiali

Il PTE dispone di 28 ha di vigneti con collezione di germoplasma e campo di selezione vegetale, serra, laboratorio per analisi PCR e un laboratorio per infezione artificiale di patogeni.

 
 
European Union
Innovine Innovine è un progetto collaborativo europeo che ha ricevuto finanziamenti dal Settimo programma quadro dell'Unione europea per la ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione con la convenzione di sovvenzione n° 311775.
Note legali - Mappa del sito  - copyright Innovine ©2013